venerdì 16 gennaio 2015

Canederli al chorizo e carciofi


 

En español más abajo


Mamma mia i canederli!! Ero molto spaventata dalla prova proposta questo mese da Monica per l'MTC. Ho avuto l'occasione di provarli qualche volta qualche secolo fa in qualche ristorante,ma non li ho mai fatti. Pauraaa!! 
E invece, alla fine anche questo mese, la lampadina si é accesa.

...e mettiamoci un pó di gusto spagnolo va lá:chorizo.


Con cosa si sposa il chorizo? Un formaggio no o sembrerebbe un panino;una verdura? Ho in casa il mio paté di carciofi e mi sembra che chorizo e carciofi sia un matrimonio perfetto. Ci provo.

Piaceranno?

Noi ce li siamo pappati con gusto....




Canederli al chorizo e carciofi


300 gr di pane raffermo
2 uova
200 ml di latte
1 cucchiaio e mezzo di paté di carciofi
120 gr di chorizo
40 gr di parmigiano grattuggiato
1 cucchiaio abbondante di prezzemolo tritato
1 cucchiaio di farina
pizzico di sale (non troppo;c'é giá il sale del chorizo,quello del paté e il formaggio)
2 litri circa di buon brodo (il mio era il brodo di un lesso;coneteneva quindi:cipolla,chiodi di garofano,sedano,carote e carne di manzo)

Il paté di carciofi (qui non li trovo spesso e in questo modo ne ho per un pó ed é ottimo per condire una pasta o per dei crostini) lo faccio cosí. Pulisco dei carciofi,li taglio e li faccio saltare,salando e pepando, con scalogno e olio di oliva. In ultimo aggiungo qualche fogliolina di timo. Passo tutto al mixer...e voilá.

Tagliare il pane a dadini di non piú di 1 cm. Metterlo in una ciotola.

Sbattere leggermente le uova,aggiungere il paté di carciofi e il latte,poco a poco,mescolando per far sí che non restino grumi grossi di paté. Versare questo liquido sul pane,mescolare e lasciar riposare 20 minuti mescolando con le mani ogni tanto.

Nel frattempo tagliuzzare il chorizo a pezzettini molto piccoli. 
Controllare il pane. Deve essere morbido,ma non inzuppato e non troppo appiccicoso. Non cedere alla voglia di aggiungere altri liquidi perché se é troppo si disferá in cottura.
Aggiungere il formaggio,il prezzemolo e il chorizo. Salare. Mescolare ancora con le mani e aggiungere la farina. Mescolare. Il composto deve essere un po' appiccicoso e vi resteranno alcuni residui sulle mani. A questo punto conviene fare subito un canederlo e provare per vedere se regge la cottura e non si disfa. Se si disfasse vuol dire che il composto é troppo liquido e in tal caso aggiungete un pochino di pane grattuggiato e ripetere la prova.

Fare delle palline di circa 4 cm di diametro e versarle nel brodo in ebollizione (non deve bollire troppo forte,ma sobbollire) e cuocere 5 min circa.




Con questa ricetta partecipo all'MTC di Gennaio





Canederli al chorizo y alcachofas


Madre mía los "Canederli" !! Estaba muy asustada por el reto propuesto este mes por Monica por el MTC. Tuve la oportunidad de comerlos un par de veces hace unos siglos en un restaurante, pero yo nunca los he hecho. Que miedooo !!
Pero, al final, incluso este mes, la lámparita se ha encendido.

... y vamos a poner un poco de sabor español ,anda: chorizo. Con que se ajusta el chorizo? Un queso no o  parecería un sándwich; un vegetal? Tengo en mi casa paté de alcachofas y me parece que el chorizo y la alcachofa son un matrimonio perfecto. Voy a probar.

Gustarán?

Nosotros los hemos comido con gana y nos han gustado mucho ....


Y os explico un poco que son los "Canederli". Si conocéis un poco la cocina alemana seguro que habéis oído hablar de los "Knödel". Son muy parecidos a las albóndigas como forma y están hechos con una base de pan duro (vienen de una cocina pobre en la cual se aprovecha todo,también el pan viejo de días) remojado en leche,al cual se añaden huevos,quesos o lo que quedaba en la despensa. Se cocinan siempre en un buen caldo y,mayormente se sirven con el mismo caldo,pero,a veces,se escurren y se sirven con un condimento que,por lo general,es mantequilla frita hasta tener un color avellana y queso (ricotta curada,por ejemplo). Son descendientes de los knödel pero los nuestros son más ligeritos. Se usa mucho prepararlos en las zonas del norte de Italia que queda cerca de Alemania.



Canederli al chorizo y alcachofas


300 gramos de pan duro
2 huevos
200 militros de leche
1 cucharada de paté de alcachofas
120 gramos de chorizo
40 gramos de queso parmesano rallado
1 cucharada de perejil picado
1 cucharada de harina
pizca de sal (no demasiado, ya hay la sal del chorizo, del paté y  del queso)
2 litros de buen caldo (el mio era  caldo de cocido; hecho con: cebolla, clavo, apio, zanahorias y carne de buey)

El paté de alcachofas (que aquí no encuentro a menudo y de esta manera tengo por un poco y es excelente para condimentar la pasta o para juntar en tostadas como crostini) lo hago así. Limpio las alcachofas, las corto y la sofrío con chalota y aceite de oliva. Por último añado unas hojas de tomillo. Paso todo en la batidora ... y voilá.

Cortar el pan en cubos de no más de 1 cm. Poner en un bol.

Batir ligeramente los huevos,añadir el paté de alcachofa y la leche poco a poco, revolviendo para que no queden grumos grandes de paté. Verter este líquido sobre el pan, mezclar y dejar reposar 20 minutos, revolviendo de vez en cuando con las manos.

Mientras tanto cortar el chorizo en trozos muy pequeños.
Comprobar el pan. Debe ser suave, pero no empapado y no demasiado pegajoso. No hay que ceder a la tentación de añadir más líquido porque si es demasiado se deshacen en la cocción.
Agregar el queso, el perejil y el chorizo. Sazonar con sal. Mezclar de nuevo con las manos y añadir la harina. Revolver bien siempre con las manos. La mezcla debe ser un poco pegajosa y quedaran algunos residuos en las manos. En este punto, es mejor hacer una bola de masa de inmediato y hacer una prueba para ver si se mantiene en la cocción.. Si se deshace significa que la mezcla es demasiado líquida y si es así añadir un poco de pan rallado y repetir la prueba.

Hacer bolitas de unos 4 cm de diámetro y verterlas en el caldo hirviendo (no debe hervir demasiado fuerte) y cocinar unos 5 minutos.




54 commenti:

  1. Meravigliosoooo il canederlo della Vera,
    che chiama solo te,
    meraviglioso...
    ma guarda intorno a te che doni ti sei fatta:
    il patè di carciofiiiiiiiii
    tu dici "son spaventata",
    "per l'MTC non so che fare"
    e meno male....

    P.s.: è una dichiarazione d'amore, spero tu riesca a capire come si canta (prendi Modugno o i Negramaro, vedi te) che io sono una capra a cantare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah!! Greta:addirittura una canzoncina...ma che carina che sei!! Me encanta!! E grazie dei complimenti,ma i tuoi non sono da meno.
      Un baciotto

      Elimina
  2. Ciao Vera, questi canederli sono bellissimi....davvero brava!!!

    RispondiElimina
  3. non li ho mai ne' provati, ne' fatti, ma mi sembrano molto appetitosi, mi piace il tuo abbinamento di sapori contrastanti!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi rimediare Sabry! I canederli sono buonissimi e questo abbinamento,nonostante tutto,é ben riuscito. Grazie
      Un bacione

      Elimina
  4. Il canederlo al chorizo...ma che idea geniale!
    Amo i salumi particolari e il chorizo la fa da padrone, ammorbidito dal patè di carciofi che nelle sue note dolci&amare chiude il cerchio. Bellissima preparazione e un interno con colori caldi e piacevoli.
    E per fortuna che eri spaventata, guarda che belli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Monica! Sono contenta che ti piacciano;vuol dire che,nonostante tutto, non ho sbagliato :D
      Adesso posso andare a lavorare soddisfatta ;-) Grazie!
      Un abbraccio
      Vera

      Elimina
  5. Ciao Vera,
    li ho assaggiati solo surgelati, aihmè, ma questi sono un'altra cosa!
    Ho curiosato tra le ricette biscottose del contest e mi sono unita a diversi blog davvero interessanti.
    Il blog è soprattutto questo: condivisione, scambio e confronto. Ti aspetto tra i lettori delle mie Parole di contorno.
    Fata Confetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh perbacco:non mi sono unita ai tuoi lettori? Credevo di averlo fatto. Rimedio subito.
      Grazie per i complimenti. Hai fatto bene a unirti a altri blog;siamo qui proprio per intercambiare.
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Ti ringrazio vivamente!
      Capita spesso che si frequenta un blog anche a lungo e si da per scontato la propria iscrizione e ti confesso che, come tutti i blogger, ci tengo ai lettori, non tanto per il numero, quanto perchè sono la vita del blog stesso!
      Un abbraccio a te:)

      Elimina
    3. Anch'io ci tengo e mi delude quando lascio commenti su blog di altri e vedo che non rispondono.
      Cosicché sono d'accordissimo con te!
      Un abbraccio e buon week end!

      Elimina
  6. Ma che bella idea !!! Sicuramente sono stati mangiati con molto piacere, perché sono d'avvero invitanti !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oserei dire che son stati spazzolati ! ^-^
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Se parecen mucho a unas albóndigas que preparaba mi abuela. Copio la receta para hacerlos en casa

    ¡Feliz y dulce fin de semana!
    http://losdulcessecretosdecuca.blogspot.com.es/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias Cuca! Copia,copia....es un placer!
      Buen fin de semana a ti también.

      Elimina
  8. ¡¡Hola Vera!! la verdad es que recuerdan mucho a las albóndigas, pero la mezcla es mucho más completa. La idea de ponerle chorizo está genial, y si no ese paté de alcachofas, que nunca he probado, pero conforme nos lo has explicado parece magnífico. ¡¡Una receta fabulosa, como siempre!! Besitos.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola Isabel! Gracias cariño! Recuerdan las albóndigas pero,cuando le pruebas,son otra cosa.
      Besitos

      Elimina
  9. Una receta ... Muy buena!

    E, se non sapete dove incontrare l'AUTENTICO Chorizo spagnolo, da noi lo potete trovare:

    http://www.ene-milano.it/chorizo-vela-extra

    Saluti da
    EÑE - Prodotti Tipici Spagnoli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola Eñe (y tu nombre??). Non cancello il tuo commento perché puó darsi che a qualche mio follower milanese faccia piacere sapere dove trovare il chorizo,peró lasciami dire che prima di far pubblicitá al tuo negozio avresti anche potuto chiedermi il permesso privatamente;non ti pare?
      Spero almeno che tu segua il mio blog. Felice di farti pubblicitá gratuita!!
      E traduco:
      No borraré tu post porque,a lo mejor,puede que a alguien de mis seguidores le sirva saber donde encontrar el chorizo en Milano,pero déjame que te diga que antes de poner una publicidad a tu negocio habría sido mejor preguntarme privadamente;no te parece?
      Espero,por lo menos,tu siga mi blog. Encantada de hacerte publicidad gratuitamente!!

      Elimina
  10. bè...davvero originale!! Complimenti!

    RispondiElimina
  11. Hola, Vera! Vaya receta más estupenda has preparado!! Me encanta el aspecto que tiene al verlo por la mitad, en la última foto! Seguro que estaba riquísimo!
    Besos y feliz fin de semana.
    ¡Gracias por invitarme a tu reto! Voy a darme un salto a ver si llego a tiempo y se me ocurre algo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graciaaaasss!!! :-)))) Y sí estaba riquisimo.
      Espero que de verdad tu pueda participar;necesito recetas en español!!! Ninguna...no me ha llegado ni una :'(
      Besitos

      Elimina
  12. Ciao!! Complimentissimi!! ^_^ Mi sono unita ai tuoi followers, parteciperò al tuo contest e devo provare assolutamente la pasta risottata ^_*
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Roberta!! Grazie per unirti al mio blog;appena ho tempo passo da te. E spero proprio che tu partecipi al mio contest! Devi,devi,devi provare la pasta risottata;sono convinta che ti piacerá!
      Un abbraccio
      Vera

      Elimina
  13. Che delizia questi canederli, mi piace molto l'abbinamento carciofi e chorizo, mi ispirano molto, complimenti!
    Ps. scusami ma non riesco a vederti iscritta tra i miei lettori fissi! Buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara!! Ma come? Adesso ripasso e controllo. Magari l'ho detto e non l'ho fatto...ultimamente sono un po' sulle nuvole!!Hai fatto bene a controllare!! Arrivooo
      Buon week end anche a te!

      Elimina
    2. Ciao Vera, grazie per esserci tra i miei lettori, e scusami ancora se te l'ho fatto notare! Un abbraccio e a presto!

      Elimina
    3. ..ma hai fatto benissimo;infatti (fusa come sempre)credevo di essermi unita e invece....
      Un bacione

      Elimina
  14. Quanto sono ghiotti questi canederli... Grazie della ricetta, un abbraccio!!!!

    RispondiElimina
  15. Adoro i canederli ma non li ho mai fatti, troppa "paura" come dici tu!!!
    Felice domenica
    amelie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Amelie!! E invece non sono per nulla difficili;provaci!
      Buona settimana!!

      Elimina
  16. mi piace l'originalità di questo abbinamento per apprezzare meglio i canederli, brava

    RispondiElimina
  17. Golosissimi i tuoi canederli! Favolosa l'idea di abbinare i carciofi con la salsiccia spagnola, mi piace un sacco! Mille grazie di aver condiviso questa buonissima e bellissima ricetta!
    Un bacione e buon lunedì
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere qui a leggerla Bruna ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  18. Grande ricetta- e difficile, ma azzecatissmo, l'abbinamento: la difficoltà sta nell'armonizzare due sapori complessi e se il chorizo è dichiaratamente piccante, il paté di carciofi è il risultato di un equilibrio fra sapori dolci e forti (ottima idea lo scalogno al posto della cipolla, che dà una sferzata al sapore predominante del carciofo). Tu sei una che fa sul serio, con competenza da vendere e grande maestria e non avevamo certo bisogno di conferme: però, questi canederli dimostrano come chi è davvero bravo possa permettersi di osare un po' di più, creando un piatto di grande personalità, come al solito ben eseguito e riuscitissimo. Sempre più brava, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho letto ieri,ma, visto che mi hai portato sulle stelle...ne sono scesa solo oggi :-) ;per questo non ho risposto prima....Ero lassu,guardando giú...
      I tuoi commenti...leggo e mi sento..'na potenza..ahahah. Grazie Alessandra!

      Elimina
  19. arrivo qui per caso ma dove aver visto questi succulenti canederli chi ti molla più, sono tra i tuoi followers! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  20. Grazie Silvia! :D Passo subito a "sbirciare" la tua cucina ;-) Un abbraccio

    RispondiElimina
  21. Muchas gracias Vera, agradezco tu invitación para el reto. Siento decirte que no participaré, pues mis galletas. las que se hacer, son muy sencillas y no creo que deban participar. Hay montones de bloguer@s que son verdaderas joyas en este arte, ojála que se te apunte mucha gente, lo deseo de corazón.
    Me ha parecido una receta deliciosa y muy apetecible para el tiempo que tenemos. Mil besos, guapa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hola Alicia!! Pues...que pena! Otra vez serà...
      Gracias por felicitarme por la receta.
      Besitos

      Elimina
  22. mi piace che un piatto italiano tipicissimo viva il suo momento di gloria con l'esuberanza spagnola di un sapore piccante... un'idea azzardata e piacente al massimo

    RispondiElimina
  23. Adoro il chorizo e adoro i carciofi ma mai avrei pensato di metterli insieme, in un canederlo poi! Eppure l'idea è assolutamente vincente ed avvincente, me gustan mucho!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gracias Mari! ;-) ..ed erano proprio ottimi!! Un abbraccio

      Elimina
  24. un abbinamento azzardato, ma sapientemente calibrato, per una creazione di grande gusto.
    Appena ho visto la foto del canederlo aperto, così morbido e goloso, mi è venuta la bava alla bocca. Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara! A me é venuta l'acquolina l vedere i tuoi con le cozze!!

      Elimina
  25. Me a encantado la receta, desde ahora nos tienes como erguido ras, y te invitamos a conocer nuestra cocina.
    Besos crisylaura.

    RispondiElimina

Lettori fissi / Seguidores

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Google+ Followers